logo
logo

Affitti Tunisia la tua casa in Tunisia! affitti annuali e stagionali
appartamenti ed case a Hammamet, Tunisi e Sidi Bou Said

Facebook Youtube

B&B

APPARTAMENTI

CASE VACANZE

COMPRARE CASA

BLOG

B&B

APPARTAMENTI

CASE VACANZE

COMPRARE CASA

BLOG


Alberto bloger Tunisia

BLOG IN TUNISIA.

La Tunisia di Alby



Scrivere di viaggi per me è sempre statala mia grande passione e curiosità fin da bambino.

Da qui nasce il mio blog " La Tunisia di Alby"dove pubblicherò le mie storie, le mie fotografie e le mie considerazioni per ogni viaggiofatto in questo fantastico Paese ancora sconosciuto a tanti.


Piano piano esternerò i ricordi piu belli custoditi nel mio cuore, di ogni angolo che ho visitato della Tunisia.

Tenere soltanto per me tutte le emozioni che un viaggio suscita è doloroso; per questo ho deciso di condividerle e trasmetterle a tutti.

La domanda "come mai proprio un blog sulla Tunisia?". Questa domanda è sicuramente la più comune tra quelle che mi fanno ancora oggi. Mi chiamo Alberto alias ALBY, pensionato ex Inpdap dal 2011(quindi un pensionato statale).

le città piu costose in Tunisia

Volendo defiscalizare la pensione, potevo scegliere solamente tre Paesi al mondo : Senegal, Australia e Tunisia.  Quindi la mia scelta cadde sulla Tunisia.

Ciononostante, non mi dispiaceva come meta, abitando nella bassa Pianura Padana (Piacenza) ed essendo sempre stato un amante del mare, sole e abbronzatura. Inoltre ero molto incuriosito dalla cultura islamica ed interessato a visitare l'Africa.

Essendoci degli accordi particolari tra Italia e Tunisia, non sono serviti permessi e visti particolari per trasferirmi. Cambiare Paese, a migliaia di chilometri dal proprio, comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo.

Italia e Tunisia

Personalmente mi sentivo molto eccitato ed entusiasta, ma non posso negare di aver provato anche molta ansia e paura all'idea di andare a vivere da solo in un Paese che conoscevo solamente attraverso qualche vacanza estiva.

E'stato abbastanza facile riuscire a trovare un alloggio a Sousse. L'ideale è sicuramente andare a vivere in centro città o il più vicino possibile ad esso, così da poter disporre di svariati servizi come cliniche, negozi, cinema, super mercati e locali diurni e notturni. Fortunatamente ho trovato uno studio arredato proprio nel cuore di Sousse, zona turistica degli Hotel e non lontano dalla bellissima Medina.

Mi sono trovato davanti agli occhi un mondo nuovo. Le lingue principali sono l'arabo e il francese. Per fortuna, però, non è troppo difficile incontrare qualcuno che parli o almeno capisca l'italiano e ciò ha costituito un enorme vantaggio. Il costo della vita in Tunisia per noi pensionati è decisamente modesto.

I tunisini sono un popolo simpatico, con un estremo senso dell'amicizia. Ti proporranno più volte di ritrovarvi nei suk o in famiglia a parlare della bellezza della Tunisia, della sua vitalità e delle speranze future. Un momento di condivisione che si esprime intorno a un pasto gustoso fatto di brick di uova, insalata méchouia, tajine malsouka e naturalmente baklava! Ho conosciuto tante persone rispettose e disponibili che mi hanno aiutato nei momenti di difficoltà.

Ed è anche grazie a queste persone che ho visto posti nuovi al di fuori dalla rotta turistica. Quando si parla di Tunisia, le prime cose che vengono in mente sono spesso luoghi comuni che, pur essendo in parte veri, non sono che una minima parte di ciò che questo paese offre davvero.

Certo, ci sono paesaggi incantevoli, rovine desolate e deserti, ma è la storia di questo Paese che le ha donato mille sfaccettature, tracce e testimonianze. Da sempre storico crocevia di civiltà, terra di scambi e porta del deserto attraverso Tozeur: qui ho scoperto una meta sorprendente, accattivante, antica e moderna allo stesso tempo, guidata dall'incredibile e leggendaria ospitalità della sua gente soprattutto verso noi italiani che ci chiamano fratelli.

Durante il Ramadan, il mese di digiuno che i musulmani intraprendono per commemorare la rivelazione del Corano a Maometto tutto cambia notevolmene e vi è un totale capovolgimento della giornata: la mattina si incontrano pochissime persone per strada e la maggior parte delle attività è chiusa, per poi aprire di pomeriggio o la sera fino a tardi.

È in questo periodo che la vita notturna assume, un fascino unico di notte con i suoi tanti negozi e caffè aperti fino a tardi, alcuni dei quali allestiscono anche dei piccoli concerti di musica locale. Infatti non è per nulla insolito che delle persone appena conosciute ti invitino a casa loro per farti conoscere la loro famiglia e per permetterti di assaggiare la vera cucina locale.

È un Paese con una cultura molto diversa dalla nostra e di conseguenza bisogna sapersi adattare e non giudicare malamente, come purtroppo fanno diversi italiani, solo perché si hanno visioni diverse su alcune cose. Qui gli appuntamenti non si rispettano. Inchallah si sente spesso dire dalle persone......se dio vuole!

La Tunisia è un Paese meraviglioso ma la residenza, la consiglierei solamente alle persone che hanno un grande spirito di adattamento. Questo cambio di vita per me è stata una bellissima esperienza che mi ha aiutato a crescere e maturare e a desiderare la mia indipendenza.

Cambiare Paese comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo. Ho attraversato la Tunisia in lungo e in largo e non posso dire quale sia il luogo piu' bello di questo Paese. Ma quando ho viaggiato tra le dune del deserto del Sahara ho provato una sensazione di libertà mai sentita.

BACK PAGE




Alberto bloger Tunisia

BLOG IN TUNISIA.

La Tunisia di Alby



Scrivere di viaggi per me è sempre statala mia grande passione e curiosità fin da bambino.

Da qui nasce il mio blog " La Tunisia di Alby"dove pubblicherò le mie storie, le mie fotografie e le mie considerazioni per ogni viaggiofatto in questo fantastico Paese ancora sconosciuto a tanti.


Piano piano esternerò i ricordi piu belli custoditi nel mio cuore, di ogni angolo che ho visitato della Tunisia.

Tenere soltanto per me tutte le emozioni che un viaggio suscita è doloroso; per questo ho deciso di condividerle e trasmetterle a tutti.

La domanda "come mai proprio un blog sulla Tunisia?". Questa domanda è sicuramente la più comune tra quelle che mi fanno ancora oggi. Mi chiamo Alberto alias ALBY, pensionato ex Inpdap dal 2011(quindi un pensionato statale).

le città piu costose in Tunisia

Volendo defiscalizare la pensione, potevo scegliere solamente tre Paesi al mondo : Senegal, Australia e Tunisia.  Quindi la mia scelta cadde sulla Tunisia.

Ciononostante, non mi dispiaceva come meta, abitando nella bassa Pianura Padana (Piacenza) ed essendo sempre stato un amante del mare, sole e abbronzatura. Inoltre ero molto incuriosito dalla cultura islamica ed interessato a visitare l'Africa.

Essendoci degli accordi particolari tra Italia e Tunisia, non sono serviti permessi e visti particolari per trasferirmi. Cambiare Paese, a migliaia di chilometri dal proprio, comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo.

Italia e Tunisia

Personalmente mi sentivo molto eccitato ed entusiasta, ma non posso negare di aver provato anche molta ansia e paura all'idea di andare a vivere da solo in un Paese che conoscevo solamente attraverso qualche vacanza estiva.

E'stato abbastanza facile riuscire a trovare un alloggio a Sousse. L'ideale è sicuramente andare a vivere in centro città o il più vicino possibile ad esso, così da poter disporre di svariati servizi come cliniche, negozi, cinema, super mercati e locali diurni e notturni. Fortunatamente ho trovato uno studio arredato proprio nel cuore di Sousse, zona turistica degli Hotel e non lontano dalla bellissima Medina.

Mi sono trovato davanti agli occhi un mondo nuovo. Le lingue principali sono l'arabo e il francese. Per fortuna, però, non è troppo difficile incontrare qualcuno che parli o almeno capisca l'italiano e ciò ha costituito un enorme vantaggio. Il costo della vita in Tunisia per noi pensionati è decisamente modesto.

I tunisini sono un popolo simpatico, con un estremo senso dell'amicizia. Ti proporranno più volte di ritrovarvi nei suk o in famiglia a parlare della bellezza della Tunisia, della sua vitalità e delle speranze future. Un momento di condivisione che si esprime intorno a un pasto gustoso fatto di brick di uova, insalata méchouia, tajine malsouka e naturalmente baklava! Ho conosciuto tante persone rispettose e disponibili che mi hanno aiutato nei momenti di difficoltà.

Ed è anche grazie a queste persone che ho visto posti nuovi al di fuori dalla rotta turistica. Quando si parla di Tunisia, le prime cose che vengono in mente sono spesso luoghi comuni che, pur essendo in parte veri, non sono che una minima parte di ciò che questo paese offre davvero.

Certo, ci sono paesaggi incantevoli, rovine desolate e deserti, ma è la storia di questo Paese che le ha donato mille sfaccettature, tracce e testimonianze. Da sempre storico crocevia di civiltà, terra di scambi e porta del deserto attraverso Tozeur: qui ho scoperto una meta sorprendente, accattivante, antica e moderna allo stesso tempo, guidata dall'incredibile e leggendaria ospitalità della sua gente soprattutto verso noi italiani che ci chiamano fratelli.

Durante il Ramadan, il mese di digiuno che i musulmani intraprendono per commemorare la rivelazione del Corano a Maometto tutto cambia notevolmene e vi è un totale capovolgimento della giornata: la mattina si incontrano pochissime persone per strada e la maggior parte delle attività è chiusa, per poi aprire di pomeriggio o la sera fino a tardi.

È in questo periodo che la vita notturna assume, un fascino unico di notte con i suoi tanti negozi e caffè aperti fino a tardi, alcuni dei quali allestiscono anche dei piccoli concerti di musica locale. Infatti non è per nulla insolito che delle persone appena conosciute ti invitino a casa loro per farti conoscere la loro famiglia e per permetterti di assaggiare la vera cucina locale.

È un Paese con una cultura molto diversa dalla nostra e di conseguenza bisogna sapersi adattare e non giudicare malamente, come purtroppo fanno diversi italiani, solo perché si hanno visioni diverse su alcune cose. Qui gli appuntamenti non si rispettano. Inchallah si sente spesso dire dalle persone......se dio vuole!

La Tunisia è un Paese meraviglioso ma la residenza, la consiglierei solamente alle persone che hanno un grande spirito di adattamento. Questo cambio di vita per me è stata una bellissima esperienza che mi ha aiutato a crescere e maturare e a desiderare la mia indipendenza.

Cambiare Paese comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo. Ho attraversato la Tunisia in lungo e in largo e non posso dire quale sia il luogo piu' bello di questo Paese. Ma quando ho viaggiato tra le dune del deserto del Sahara ho provato una sensazione di libertà mai sentita.

BACK PAGE




Alberto bloger Tunisia

BLOG IN TUNISIA.

La Tunisia di Alby



Scrivere di viaggi per me è sempre statala mia grande passione e curiosità fin da bambino.

Da qui nasce il mio blog " La Tunisia di Alby"dove pubblicherò le mie storie, le mie fotografie e le mie considerazioni per ogni viaggiofatto in questo fantastico Paese ancora sconosciuto a tanti.


Piano piano esternerò i ricordi piu belli custoditi nel mio cuore, di ogni angolo che ho visitato della Tunisia.

Tenere soltanto per me tutte le emozioni che un viaggio suscita è doloroso; per questo ho deciso di condividerle e trasmetterle a tutti.

La domanda "come mai proprio un blog sulla Tunisia?". Questa domanda è sicuramente la più comune tra quelle che mi fanno ancora oggi. Mi chiamo Alberto alias ALBY, pensionato ex Inpdap dal 2011(quindi un pensionato statale).

le città piu costose in Tunisia

Volendo defiscalizare la pensione, potevo scegliere solamente tre Paesi al mondo : Senegal, Australia e Tunisia.  Quindi la mia scelta cadde sulla Tunisia.

Ciononostante, non mi dispiaceva come meta, abitando nella bassa Pianura Padana (Piacenza) ed essendo sempre stato un amante del mare, sole e abbronzatura. Inoltre ero molto incuriosito dalla cultura islamica ed interessato a visitare l'Africa.

Essendoci degli accordi particolari tra Italia e Tunisia, non sono serviti permessi e visti particolari per trasferirmi. Cambiare Paese, a migliaia di chilometri dal proprio, comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo.

Italia e Tunisia

Personalmente mi sentivo molto eccitato ed entusiasta, ma non posso negare di aver provato anche molta ansia e paura all'idea di andare a vivere da solo in un Paese che conoscevo solamente attraverso qualche vacanza estiva.

E'stato abbastanza facile riuscire a trovare un alloggio a Sousse. L'ideale è sicuramente andare a vivere in centro città o il più vicino possibile ad esso, così da poter disporre di svariati servizi come cliniche, negozi, cinema, super mercati e locali diurni e notturni. Fortunatamente ho trovato uno studio arredato proprio nel cuore di Sousse, zona turistica degli Hotel e non lontano dalla bellissima Medina.

Mi sono trovato davanti agli occhi un mondo nuovo. Le lingue principali sono l'arabo e il francese. Per fortuna, però, non è troppo difficile incontrare qualcuno che parli o almeno capisca l'italiano e ciò ha costituito un enorme vantaggio. Il costo della vita in Tunisia per noi pensionati è decisamente modesto.

I tunisini sono un popolo simpatico, con un estremo senso dell'amicizia. Ti proporranno più volte di ritrovarvi nei suk o in famiglia a parlare della bellezza della Tunisia, della sua vitalità e delle speranze future. Un momento di condivisione che si esprime intorno a un pasto gustoso fatto di brick di uova, insalata méchouia, tajine malsouka e naturalmente baklava! Ho conosciuto tante persone rispettose e disponibili che mi hanno aiutato nei momenti di difficoltà.

Ed è anche grazie a queste persone che ho visto posti nuovi al di fuori dalla rotta turistica. Quando si parla di Tunisia, le prime cose che vengono in mente sono spesso luoghi comuni che, pur essendo in parte veri, non sono che una minima parte di ciò che questo paese offre davvero.

Certo, ci sono paesaggi incantevoli, rovine desolate e deserti, ma è la storia di questo Paese che le ha donato mille sfaccettature, tracce e testimonianze. Da sempre storico crocevia di civiltà, terra di scambi e porta del deserto attraverso Tozeur: qui ho scoperto una meta sorprendente, accattivante, antica e moderna allo stesso tempo, guidata dall'incredibile e leggendaria ospitalità della sua gente soprattutto verso noi italiani che ci chiamano fratelli.

Durante il Ramadan, il mese di digiuno che i musulmani intraprendono per commemorare la rivelazione del Corano a Maometto tutto cambia notevolmene e vi è un totale capovolgimento della giornata: la mattina si incontrano pochissime persone per strada e la maggior parte delle attività è chiusa, per poi aprire di pomeriggio o la sera fino a tardi.

È in questo periodo che la vita notturna assume, un fascino unico di notte con i suoi tanti negozi e caffè aperti fino a tardi, alcuni dei quali allestiscono anche dei piccoli concerti di musica locale. Infatti non è per nulla insolito che delle persone appena conosciute ti invitino a casa loro per farti conoscere la loro famiglia e per permetterti di assaggiare la vera cucina locale.

È un Paese con una cultura molto diversa dalla nostra e di conseguenza bisogna sapersi adattare e non giudicare malamente, come purtroppo fanno diversi italiani, solo perché si hanno visioni diverse su alcune cose. Qui gli appuntamenti non si rispettano. Inchallah si sente spesso dire dalle persone......se dio vuole!

La Tunisia è un Paese meraviglioso ma la residenza, la consiglierei solamente alle persone che hanno un grande spirito di adattamento. Questo cambio di vita per me è stata una bellissima esperienza che mi ha aiutato a crescere e maturare e a desiderare la mia indipendenza.

Cambiare Paese comporta certamente alcune difficoltà, soprattutto all'inizio, ma ti permette di metterti alla prova ed affrontare le tue difficoltà da solo. Ho attraversato la Tunisia in lungo e in largo e non posso dire quale sia il luogo piu' bello di questo Paese. Ma quando ho viaggiato tra le dune del deserto del Sahara ho provato una sensazione di libertà mai sentita.

BACK PAGE




 PAGINE [ più recente: 4 ] [ archivio: 3 - 2 - 1 - ]

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM