logo
logo

Affitti Tunisia la tua casa in Tunisia! affitti annuali e stagionali
appartamenti ed case a Hammamet, Tunisi e Sidi Bou Said

Facebook Youtube

B&B

APPARTAMENTI

CASE VACANZE

COMPRARE CASA

BLOG

B&B

APPARTAMENTI

CASE VACANZE

COMPRARE CASA

BLOG


Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?

Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?


Andare in vacanza o trasferirsi in Tunisia è sempre un momento bellissimo, che si tratti delle vacanze estive o di particolari occasioni durante l'anno o per vivere in pensione.

Esistono destinazioni speciali che possono essere raggiunte in Tunisia non solo durante l'estate, ma anche in altri periodi dell'anno grazie al clima particolare che caratterizza la regione. Uno di questi luoghi è la Tunisia, che oltre ad offrire un clima nord sahariano invidiabile, è conosciuta come una delle mete più belle bagnate dal Mar Mediterraneo.

Prima di visitare o trasferirsi in Tunisia, è importante ricordare che si tratta di un paese a maggioranza musulmana, in cui il 99% della popolazione segue la fede islamica in modo osservante. Anche se le restrizioni imposte dal Corano ai musulmani non si applicano ai turisti, è consigliabile adattare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali, specialmente quando ci si trova fuori casa o dall'hotel.

È importante informarsi tramite guide turistiche o presso la propria agenzia di viaggi riguardo alle regole comportamentali e alle disposizioni da rispettare: un modo corretto per affrontare il viaggio e il soggiorno.
Per esempio, evitate di fotografare persone o gruppi di individui senza il loro esplicito consenso.

Un buon musulmano è tenuto a rispettare determinate norme alimentari. I divieti principali riguardano il consumo di bevande alcoliche e di carne di maiale, o più in generale di carne non macellata secondo le regole rituali.
Il giorno della settimana considerato sacro dai mussulmani è il venerdì, quando a mezzogiorno si deve interrompere il lavoro e ha luogo la funzione comunitaria della gium'a.

La "grande festa" per i musulmani è l'Aid al Kabir, che ricorda il miracolo compiuto da Dio quando sostituì un montone al figlio che Abramo stava per offrirgli in sacrificio. La festa, che segna anche la conclusione del periodo dedicato al pellegrinaggio a La Mecca, prevede il sacrificio di un montone, un pezzo del quale viene regalato ai poveri.
Durante il Ramadan, che è il nono mese del calendario arabo, si applicano regole e prescrizioni particolari.

L'inizio e la fine di questo mese sono determinati dall'apparizione della luna nuova. Questo periodo, dedicato al ricordo della rivelazione del Corano, è caratterizzato da preghiere e istruzione religiosa. Ogni musulmano sano e maggiorenne è tenuto a digiunare dall'alba al tramonto, astenendosi dal cibo, dalle bevande, dal fumo e dai rapporti sessuali. Tuttavia, al tramonto del sole, un'atmosfera festosa si diffonde ovunque: cene in famiglia, visite agli amici e veglie fino a tarda notte.

BACK PAGE




Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?

Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?


Andare in vacanza o trasferirsi in Tunisia è sempre un momento bellissimo, che si tratti delle vacanze estive o di particolari occasioni durante l'anno o per vivere in pensione.

Esistono destinazioni speciali che possono essere raggiunte in Tunisia non solo durante l'estate, ma anche in altri periodi dell'anno grazie al clima particolare che caratterizza la regione. Uno di questi luoghi è la Tunisia, che oltre ad offrire un clima nord sahariano invidiabile, è conosciuta come una delle mete più belle bagnate dal Mar Mediterraneo.

Prima di visitare o trasferirsi in Tunisia, è importante ricordare che si tratta di un paese a maggioranza musulmana, in cui il 99% della popolazione segue la fede islamica in modo osservante. Anche se le restrizioni imposte dal Corano ai musulmani non si applicano ai turisti, è consigliabile adattare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali, specialmente quando ci si trova fuori casa o dall'hotel.

È importante informarsi tramite guide turistiche o presso la propria agenzia di viaggi riguardo alle regole comportamentali e alle disposizioni da rispettare: un modo corretto per affrontare il viaggio e il soggiorno.
Per esempio, evitate di fotografare persone o gruppi di individui senza il loro esplicito consenso.

Un buon musulmano è tenuto a rispettare determinate norme alimentari. I divieti principali riguardano il consumo di bevande alcoliche e di carne di maiale, o più in generale di carne non macellata secondo le regole rituali.
Il giorno della settimana considerato sacro dai mussulmani è il venerdì, quando a mezzogiorno si deve interrompere il lavoro e ha luogo la funzione comunitaria della gium'a.

La "grande festa" per i musulmani è l'Aid al Kabir, che ricorda il miracolo compiuto da Dio quando sostituì un montone al figlio che Abramo stava per offrirgli in sacrificio. La festa, che segna anche la conclusione del periodo dedicato al pellegrinaggio a La Mecca, prevede il sacrificio di un montone, un pezzo del quale viene regalato ai poveri.
Durante il Ramadan, che è il nono mese del calendario arabo, si applicano regole e prescrizioni particolari.

L'inizio e la fine di questo mese sono determinati dall'apparizione della luna nuova. Questo periodo, dedicato al ricordo della rivelazione del Corano, è caratterizzato da preghiere e istruzione religiosa. Ogni musulmano sano e maggiorenne è tenuto a digiunare dall'alba al tramonto, astenendosi dal cibo, dalle bevande, dal fumo e dai rapporti sessuali. Tuttavia, al tramonto del sole, un'atmosfera festosa si diffonde ovunque: cene in famiglia, visite agli amici e veglie fino a tarda notte.

BACK PAGE




Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?

Usi e costumi: Cosa proibisce la religione musulmana in Tunisia?


Andare in vacanza o trasferirsi in Tunisia è sempre un momento bellissimo, che si tratti delle vacanze estive o di particolari occasioni durante l'anno o per vivere in pensione.

Esistono destinazioni speciali che possono essere raggiunte in Tunisia non solo durante l'estate, ma anche in altri periodi dell'anno grazie al clima particolare che caratterizza la regione. Uno di questi luoghi è la Tunisia, che oltre ad offrire un clima nord sahariano invidiabile, è conosciuta come una delle mete più belle bagnate dal Mar Mediterraneo.

Prima di visitare o trasferirsi in Tunisia, è importante ricordare che si tratta di un paese a maggioranza musulmana, in cui il 99% della popolazione segue la fede islamica in modo osservante. Anche se le restrizioni imposte dal Corano ai musulmani non si applicano ai turisti, è consigliabile adattare il proprio comportamento e abbigliamento agli usi locali, specialmente quando ci si trova fuori casa o dall'hotel.

È importante informarsi tramite guide turistiche o presso la propria agenzia di viaggi riguardo alle regole comportamentali e alle disposizioni da rispettare: un modo corretto per affrontare il viaggio e il soggiorno.
Per esempio, evitate di fotografare persone o gruppi di individui senza il loro esplicito consenso.

Un buon musulmano è tenuto a rispettare determinate norme alimentari. I divieti principali riguardano il consumo di bevande alcoliche e di carne di maiale, o più in generale di carne non macellata secondo le regole rituali.
Il giorno della settimana considerato sacro dai mussulmani è il venerdì, quando a mezzogiorno si deve interrompere il lavoro e ha luogo la funzione comunitaria della gium'a.

La "grande festa" per i musulmani è l'Aid al Kabir, che ricorda il miracolo compiuto da Dio quando sostituì un montone al figlio che Abramo stava per offrirgli in sacrificio. La festa, che segna anche la conclusione del periodo dedicato al pellegrinaggio a La Mecca, prevede il sacrificio di un montone, un pezzo del quale viene regalato ai poveri.
Durante il Ramadan, che è il nono mese del calendario arabo, si applicano regole e prescrizioni particolari.

L'inizio e la fine di questo mese sono determinati dall'apparizione della luna nuova. Questo periodo, dedicato al ricordo della rivelazione del Corano, è caratterizzato da preghiere e istruzione religiosa. Ogni musulmano sano e maggiorenne è tenuto a digiunare dall'alba al tramonto, astenendosi dal cibo, dalle bevande, dal fumo e dai rapporti sessuali. Tuttavia, al tramonto del sole, un'atmosfera festosa si diffonde ovunque: cene in famiglia, visite agli amici e veglie fino a tarda notte.

BACK PAGE




 PAGINE [ più recente: 4 ] [ archivio: 3 - 2 - 1 - ]

Powered by MMS - © 2017 EUROTEAM